Suoni delle Dolomiti, ecco i prossimi appuntamenti
Fra baite in legno e prati fioriti sulla via per Malga Canvere in Val di Fiemme si inserisce l’originale progetto di Vittorio Ghielmi e il suo Il Suonar Parlante Orchestra intitolato Gipsy Baroque. E’ questo l’appuntamento che aprirà la terza settimana del festival I Suoni delle Dolomiti lunedì 5 settembre alle 12  (in caso di maltempo si recupera ad ore 17.30 al Palafiemme di Cavalese). La Val d’Ambièz, nel cuore delle Dolomiti di Brenta, vicino al Rifugio Cacciatore ospiterà mercoledì 7 settembre alle 12 (in caso di maltempo si recupera ad ore 17.30 al Teatro Comunale di San Lorenzo in Banale) il progetto che nasce dall’incontro di due anime musicali capaci di interpretare la musica in modo originale e trasversale: il fisarmonicista Jean-Louis Matinier e il chitarrista Kevin Seddiki hanno dato vita ad un progetto che culmina in “Rivages”. Virtuosismo e improvvisazione si rincorrono sulle corde degli strumenti di HalliGalli Quartet, protagonisti del concerto del 9 settembre sul Col Margherita sopra Passo San Pellegrino alle 12 (in caso di maltempo si recupera ad ore 17.30 al Teatro Navalge, Moena). Un incontro musicale che spazia in terre sconfinate dei diversi generi musicali.
Bolzano, nel fine settimana la Festa del quartiere Gries-S.Quirino
Piazza Tribunale sabato 3 e domenica 4 settembre ospiterà l'attesa Festa del quartiere Gries-S.Quirino. Un fine settimana all'insegna dell'intrattenimento per i più piccoli con giochi, animazione, attività varie, ma anche tanta musica live con varie band ad alternarsi sul palco nelle due giornate della manifestazione. Il tutto accompagnato dalla "cucina di strada" di qualità.
Coronavirus, in Alto Adige nessuna vittima e 196 contagi
Non ci sono state vittime da covid-19 in Alto Adige nelle ultime ore e sono 196 i casi di contagio su 1326 tamponi. 1.960 le persone in quarantena. Sono i dati di oggi, 2 settembre
Giornata mobilità Euregio, il 17 settembre saranno gratuiti trasporti locali e numerosi musei
Per la Giornata della mobilità Euregio, il 17 settembre saranno gratuiti i trasporti locali e numerosi musei dei tre territori: l'agevolazione è per chi possiede un abbonamento annuale o semestrale del trasporto pubblico o l'Euregio Family Pass. Per tutti i cittadini, inoltre, si aprono le porte delle sedi di informazione e coordinamento Euregio a Trento, Bolzano e Innsbruck. L'orario di apertura sarà dalle 10.00 alle 13.00 della stessa giornata. Per il Trentino, Casa Moggioli, Castello del Buonconsiglio, Castel Stenico, Castel Beseno, Castel Thun e Castel Caldes. Per la Provincia di Bolzano hanno aderito all'iniziativa il Museo archeologico dell’Alto Adige, il Museo di scienze naturali dell’Alto Adige e il Museo Eccel Kreuzer (solo mostra speciale); per il Land Tirol il Ferdinandeum, il Volkskunstmuseum, la Hofkirche, lo Zeughaus, il Tirol Panorama mit Kaiserjägermuseum.
Bolzano, apre la nuova uscita provvisoria dal parcheggio interrato di piazza Walther.
Bolzano. Apre oggi, 2 settembre, la nuova uscita provvisoria dal parcheggio interrato di piazza Walther. I lavori da poco ultimati consentiranno agli utenti del parcheggio di uscire secondo due possibili direttrici: rimarrà infatti agibile per alcuni mesi l’uscita lungo via Alto Adige, che sarà utilizzata per coloro che vorranno dirigersi verso nord, mentre la nuova uscita di piazza Walther consentirà di raggiungere via Dante attraverso, piazza Parrocchia, via Posta, piazza Domenicani, Largo Kolping e via Ospedale. L'ingresso al parcheggio continuerà ad essere lungo viale Stazione fino al termine dei lavori di sistemazione del parco previsto nel 2024. Entro il 2022 l’uscita lungo via Alto Adige sarà chiusa per permettere la continuazione dei lavori di costruzione del tunnel interrato, mentre l’uscita provvisoria di piazza Walther rimarrà attiva fino al 2024, a conclusione dei lavori di costruzione del tunnel di collegamento tra piazza Verdi ed i parcheggi posti lungo via Alto Adige. A lavori terminati infatti sia l'ingresso, che l'uscita dal parcheggio di piazza Walther avverranno dal tunnel interrato lungo via Alto Adige: l'ingresso del tunnel sarà posto in prossimità del sottopasso ferroviario in via Mayr Nusser.
Calcio, all'FC Südtirol arriva il centrocampista Andrea Schiavone
Nuovo colpo di mercato per l'FC Südtirol: il 29enne centrocampista Andrea Schiavone ha sottoscritto un contratto annuale con la società biancorossa, fino al 30 giugno 2023, con opzione per il secondo anno. Nato a Torino il 23 settembre 1993, 176 centimetri per 74 kg, piede destro, vanta 14 gare in serie A con una rete e 209 partite in Serie B con 9 reti e 15 assist. Dal 2008 al 2014 26 gare con le Nazionali giovanili. A 6 anni entra nel settore giovanile della Juventus. In prestito al Siena nell’annata 2013-2014 disputa 21 partite in serie B, mettendo anche a segno 2 gol. L'anno seguente passa in prestito al Modena, sempre in B dove segna 2 gol in 36 partite. Nel 2015-2016 gioca nel Livorno. Nel 2016 lascia la Juventus per trasferirsi a titolo definitivo al Cesena, in B. Nel 2019-2020 veste la maglia del Bari in C e nel settembre 2020 passa in prestito alla Salernitana. L'annata 2021-2022 è la prima per Schiavone in serie A. Il 22 agosto fa il suo esordio in massima serie nella partita in casa del Bologna e il 26 ottobre segna il primo gol in A realizzando all'ultimo minuto di gioco il gol del definitivo 2-1 nella vittoria esterna sul campo del Venezia. Chiude con 14 gare e una rete la stagione 2021-2022.
Edilizia, Astat: "In Alto Adige nel 2022 cala l'attività"
Nel primo semestre del 2022 sin Alto Adige si è registrato un calo dell’attività edilizia rispetto allo stesso periodo del 2021. Sono stati emessi dai Comuni permessi di costruire per una cubatura complessiva di 1.396 mila m³, con una diminuzione del 34,3% rispetto allo stesso periodo del 2021. Le opere ultimate calano del 56,6%. Sono i dati resi noti dall'Astat.
Nidi, a Bolzano riaprono per 435 piccoli
Riaprono a Bolzano i nidi per 435 bambini e bambine. In lista d'attesa ne restano 156. Sono dieci le strutture comunali gestite da Assb, l'Azienda per i servizi sociali, alle quali si aggiungono le microstrutture gestite dalle cooperative e le "Tagesmütter". Dopo gli asili nido, lunedì 5 settembre riaprono tutte le scuole di ordine e grado. In Alto Adige sono in tutto 22 mila i bambini e i ragazzi che frequenteranno le scuole del gruppo linguistico italiano nell'anno scolastico 2022-2023.
Stipendi, in Trentino ampio il divario tra uomo e donna
In Trentino resta ampio il divario di stipendi tra uomini e donne: le statistiche fotografano una retribuzione media inferiore del 13% per le donne, contro il 4,2% a livello italiano. I maschi arrivano a 58,8 euro di paga media giornaliera, mentre le donne si fermano a quota 53,9.
Scuole d'infanzia, il 5 settembre al via in Trentino
Lunedì 5 settembre in Trentino prenderà il via l’anno scolastico 2022/2023 delle scuole dell’infanzia. 12.702 gli iscritti; di questi 7.749 (61%) frequenteranno le scuole equiparate e 4.953 (39%) le scuole provinciali. Sono 264 le scuole, di cui 111 provinciali e 153 equiparate.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.