Viabilità, Bolzano punta sul raddoppio di viale Trento
Messo in cantina, dopo la pesante bocciatura referendaria, il progetto del tram, il Comune di Bolzano riparte e amplia un vecchio progetto che punta su viale Trento. Oggi, 17 dicembre, ci sarà un incontro in Provincia tra il sindaco Renzo Caramaschi, il vice Luis Walcher, l'assessore provinciale Daniel Alfreider e i suoi tecnici. Il progetto prevede che viale Trento, una volta concluso il tunnel ferroviario col binario dedicato per la Merano-Bolzano (già finanziato con 55 milioni da Rfi), diventi a due corsie con un unico senso di marcia verso sud ed entri nella galleria che si vuole realizzare sotto la rotonda di ponte Roma, per scendere in Zona. In direzione opposta, l'altro asse, quello di via Siemens-via Grandi, sarà anch'esso ad un unico senso di marcia, ma verso nord: la strada entrerà nel tunnel di ponte Roma e poi s'immetterà nella galleria del Virgolo che diventa pure a senso unico, in direzione nord.
Corte dei Conti, condannato Donato Seppi
L’ex consigliere provinciale di Unitalia, Donato Seppi è stato condannato dalla Corte dei conti a pagare 25.054 euro, oltre agli interessi legali, per il danno erariale provocato dall’indebito utilizzo dei fondi pubblici destinati al suo gruppo politico dal 2012 al 2013. La Procura contabile aveva chiesto che l’ex consigliere, e attuale sindaco di Ruffrè, pagasse 132 mila euro, ma i giudici hanno dichiarato prescritta l’azione risarcitoria riferita al periodo compreso tra il 2008 e il 2011. La vicenda si inserisce nell’inchiesta che ha coinvolto tutti i capogruppo dell’allora consiglio provinciale altoatesino.
Vienna, mille firme per il doppio passaporto
Trasferta austriaca per una delegazione dell'"Iniziativa per la cittadinanza austriaca per i sudtirolesi", guidata dall'assessora provinciale Maria Hochgruber Kuenzer (Svp) e del comandante degli Schuetzen Juergen Wirth Anderlan. Il gruppo si è recato a Vienna per consegnare una petizione con mille firme per chiedere il doppio passaporto italo-austriaco. La delegazione, composta anche da esponenti dei Freiheitlichen e della Sued-Tiroler Freiheit, ha incontrato anche alcuni rappresentanti del gruppo parlamentare dei popolari Oevp, ma anche funzionari del ministero degli interni e degli esteri. Secondo l'Iniziativa, è stato concordato di "elaborare sulla base di un disegno di legge i criteri di assegnazione". "Anche il presidente Alexander Van der Bellen ha salutato spontaneamente la delegazione per informarsi dell'iniziativa che riguarda vari partiti", si legge in una nota.
Reti territoriali dei medici di famiglia, siglato l'integrativo
Dopo l’approvazione in Giunta provinciale il 3 dicembre delle integrazioni al vigente accordo integrativo provinciale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale il testo dell’intesa è stato siglato il 13 dicembre nell’ufficio dell’assessore alla salute Thomas Widmann da tutti i partner della trattativa. A partire dall’inizio del 2020 sarà possibile dare vita a nuove realtà associative tra medici. Al momento sul territorio ci sono 75 medici divisi in 28 gruppi, 36 medici fanno parte invece di 16 reti. 178 medici non fanno parte di alcuna delle due forme organizzative.
Solland Silicon, Kompatscher incontra i sindacati
Dallo scorso 10 settembre, con l'assegnazione dei lavori per smantellamento e bonifica, è chiaro che le attività industriali non potranno proseguire sull'areale Solland Silicon di Sinigo. Lo ha ribadito ieri, 16 dicembre, il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ai sindacati confederali di Cgil/Agb, SgbCisl e Uil/Sgk e ai rappresentanti di Ecocenter, società inhouse di Provincia e Comuni. "L'obiettivo rimane il medesimo - ha sottolineato il governatore - ovvero quello di fare in modo che il futuro occupazionale degli ex lavoratori della Solland Silicon possa essere garantito nel lungo periodo". Alla luce delle assicurazioni del presidente altoatesino, i sindacati si sono detti disponibili a terminare gli scioperi che hanno caratterizzato le ultime settimane e a continuare a lavorare non solo per mantenere in sicurezza l'impianto, ma anche per proseguire con lo svuotamento del silicio.
Bolzano, uomo incastrato nella campana raccolta abiti usati
Vigili del fuoco in azione nella notte a Bolzano. Alle 2 sono stati chiamati per liberare un uomo rimasto incastrato nel meccanismo di apertura di una campana per la raccolta di indumenti usati in via Sassari.
I pompieri hanno aperto con le pinze idrauliche la porta posteriore della campana.
Mentre uno di loro sosteneva l'uomo, gli altri con una flex hanno tagliato il container per poterlo liberare.
L'uomo è stato poi trasportato all'ospedale San Maurizio per controlli.
Al PaLavis le finali della Coppa Trentino Alto Adige di volley
Sarà l'Us Lavis ad organizzare, in collaborazione con la Fipav del Trentino, le finali della Coppa Trentino Alto Adige. Toccherà alla società rossoblù ospitare, a Lavis, l'evento del prossimo 6 gennaio 2020 che assegnerà uno dei più importanti trofei della pallavolo regionale. Otto delle migliori squadre regionali, quattro maschili ed altrettante femminili, si sfideranno in una giornata di gare che coinvolgeranno al mattinoLavis ed altri centri della Piana Rotaliana per arrivare poi alle due finalissime del pomeriggio.
Brennero,via libera Ue aiuti Austria per RoLa
La Commissione europea ha dato il via libera alla misura con cui l'Austria intende incoraggiare il passaggio del traffico merci dalla gomma alla rotaia nelle zone montuose del Paese, inclusa quella del Brennero. Lo ha comunicato l'esecutivo comunitario specificando che l'iniziativa annunciata da Vienna prevede un emendamento alla normativa austriaca esistente sugli aiuti, aumentando così il finanziamento pubblico per abbandonare la strada in favore dei treni. L'Austria ha messo sul piatto 205,2 milioni di euro per il 2020-2022, in modo da rendere meno costoso l'uso della 'RoLa' (Rollende Landstrasse, trasporto di camion su rotaia, ndr.) rispetto alla strada.
Donazione midollo, premiato 18enne bolzanino
Si chiama Simone Borzaga, ha 18 anni ed è di Bolzano il più giovane donatore italiano di midollo osseo nel 2018, che grazie al suo altruismo ha salvato una vita. Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e la direttrice del Registro nazionale italiano dei donatori di midollo Nicoletta Sacchi gli hanno consegnato il premio 'Fabrizio Frizzi' in una cerimonia che ha visto protagonisti altri due giovani donatori liguri.
Forza lavoro Alto Adige, +70mila dal 1998 a oggi
Dal 1998 ad oggi il numero medio annuo di lavoratori dipendenti è aumentato di 70 mila persone, crescendo in media dell'1,9% l'anno. Nello stesso periodo, l'intera popolazione residente è cresciuta di 80 mila persone, ma metà di questa crescita è stata possibile solo grazie al saldo migratorio positivo. Un ulteriore +20 mila del saldo va a carico delle donne già nel 1998 residenti in Alto Adige. Il saldo stesso si scompone in due parti di segno contrapposto, in quanto al -20 mila a tempo pieno si affianca un saldo di +40 mila con part-time. Gli uomini italiani che già nel 1998 erano residenti in provincia, sono cresciuti numericamente di meno di 5 mila unità. A renderlo noto l’Osservatorio del mercato del lavoro.
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.